RUEC di Sorrento, Resistenza meccanica e di stabilità

NORMATIVA TECNICO-PRESTAZIONALE
Parte seconda
REQUISITI DI QUALITA’ TECNICA
REQUISITI ESSENZIALI
Classificazione
I requisiti essenziali di cui all’art. 70 del Regolamento Urbanistico Edilizio Comunale di Sorrento sono classificati nelle seguenti categorie prestazionali:
E – Resistenza meccanica e stabilità;
F – Sicurezza da incendio;
G – Sicurezza nell’esercizio;
H – Igiene e salute;
I – Risparmio energetico ed utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili;
L – Fruibilità degli spazi.
CATEGORIA PRESTAZIONALE E
RESISTENZA MECCANICA E DI STABILITÀ
SCHEDA E1: RESISTENZA MECCANICA E STABILITÀ
1. Definizione: La costruzione deve essere progettata e realizzata in modo tale che le azioni, anche eccezionali, cui può essere sottoposta, garantiscano la stabilità e la sicurezza nel tempo e non provochino:
• il crollo dell’intero edificio o di una sua parte;
• deformazioni superiori ai limiti ammissibili;
• danni alle altre parti dell’opera o alle attrezzature principali o accessorie in seguito a deformazioni degli elementi portanti.
La sicurezza di una struttura (o di una parte di struttura), è data dalla capacità della stessa di resistere all’azione dei carichi e sovraccarichi statici e dinamici o di altro tipo, con il rispetto del prescritto coefficiente di sicurezza sui materiali, senza il manifestarsi di eccessive deformazioni e ciò sia singolarmente per ogni elemento, che come comportamento di insieme.
2. Livello di prestazione: I requisiti si intendono soddisfatti se la progettazione, l’esecuzione ed il collaudo della struttura rispondono ai dettami della specifica normativa in vigore. In particolare si deve tenere conto delle ulteriori prescrizioni normative nei casi di interventi:
• in zone classificate a rischio sismico;
• in zone classificate a rischio idrogeologico;
• in presenza di sollecitazioni accidentali;
• in presenza di vibrazioni.
3. Metodi di verifica: Si applica la specifica normativa vigente, in materia di strutture in muratura, cemento armato e metalliche nonché di prescrizioni per le zone sismiche, verificando l’ammissibilità dei risultati secondo i parametri fissati dalla stessa.
Relativamente a chiusure e partizioni si fa riferimento alle prescrizioni definite dalla normativa UNI.
Il testo appena riportato può contenere involontarie imperfezioni e/o refusi rispetto all’ originale. E’ opportuno, quindi, che coloro che necessitano di avere certezze rispetto ad una materia così delicata, effettuino le opportune verifiche consultando direttamente gli atti presso il Comune di Sorrento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*