Ruec Sorrento,Norme procedurali prima dell’inizio dei lavori

PARTE SECONDA: NORME PROCEDURALI PRIMA DELL’INIZIO DEI LAVORI
Capitolo I: DISPOSIZIONI GENERALI
Art. 19: Sportello unico per l’edilizia
1. In riferimento all’art. 5 del D.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 ed all’art. 41 della L.R. 22 dicembre 2004, n. 16, l’ufficio denominato sportello unico per l’edilizia cura tutti i rapporti fra il privato, l’amministrazione e, ove occorra, le altre amministrazioni tenute a pronunciarsi in ordine all’intervento edilizio oggetto di denuncia di inizio attivita’ o della richiesta di permesso di costruire. Esso si conforma ai principi di trasparenza, celerità e chiarezza delle procedure tese alla assistenza e promozione delle iniziative edilizie proposte, laddove conformi alla strumentazione urbanistica ed alla normativa nazionale e regionale.
2. Lo sportello unico per l’edilizia provvede in particolare:
a) all’accoglimento delle denunce di inizio attivita’, delle richieste del permesso di costruire, delle richieste di rilascio del certificato di agibilita’, nonché dei progetti approvati dalla Soprintendenza ai sensi del D.Lvo 22 gennaio, n. 42;
b) al rilascio dei permessi di costruire, dei certificati di agibilita’, nonche’ delle certificazioni attestanti le prescrizioni normative a carattere urbanistico, paesaggistico-ambientale, edilizio e di qualsiasi altro tipo comunque rilevanti ai fini degli interventi di trasformazione edilizia del territorio;
c) a fornire informazioni sugli adempimenti necessari per lo svolgimento delle procedure previste dal presente regolamento, all’elenco delle domande presentate, allo stato del loro iter procedurale, nonche’ a tutte le possibili informazioni utili disponibili;
d) al recepimento dei nulla osta e degli atti di assenso prodotti da altre amministrazioni, enti e autorità, necessari ai fini della realizzazione dell’intervento edilizio.
Art. 20: Certificato di destinazione urbanistica
1. Il certificato di destinazione urbanistica indica le modalità d’intervento, nonché le prescrizioni ed i vincoli di carattere urbanistico ed edilizio riguardanti l’area e/o la costruzione, contenuti nello strumento urbanistico, nel Regolamento Urbanistico Edilizio Comunale di Sorrento o in virtù di leggi e vincoli nazionali e regionali, che devono essere osservati per ogni intervento sul territorio comunale.
2. In particolare, il certificato indica la normativa di zona, gli usi previsti e consentiti dal PUC vigente, i tipi e le modalità di intervento, gli indici ed i parametri edilizi e urbanistici di zona, nonché i vincoli previsti da piani o normative di carattere territoriale urbanistico a livello comunale o sovracomunale, cui deve essere conforme ogni intervento.
3. Hanno diritto a richiedere al dirigente del Servizio il rilascio del certificato di destinazione urbanistica i soggetti aventi titolo ai provvedimenti abilitativi di cui al successivo art. 22 o tecnici abilitati da essi delegati.
4. Il certificato conserva validità per un anno dalla data del rilascio, salvo che non intervengano, nello stesso periodo, modificazioni degli strumenti urbanistici e della normativa vigente.
5. Il certificato va allegato obbligatoriamente alla domanda di richiesta di denuncia di inizio attività di cui al successivo art. 26 o di permesso di costruire di cui al successivo art. 31.
6. Nel caso in cui sia trascorso inutilmente il termine per il rilascio, l’avente titolo può allegare copia della richiesta inoltrata.
Il testo appena riportato può contenere involontarie imperfezioni e/o refusi rispetto all’ originale. E’ opportuno, quindi, che coloro che necessitano di avere certezze rispetto ad una materia così delicata, effettuino le opportune verifiche consultando direttamente gli atti presso il Comune di Sorrento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*