Le manifestazioni estive a Sorrento per il 2014

Le amministrazioni comunali di Sorrento e Sant’ Agnello hanno definitivamente varato il programma delle manifestazioni destinato a ravvivare l’ estate 2014 in alcune delle più importanti località della Penisola Sorrentina.
Lo scorso 12 giugno, infatti, i due comuni della Costiera Sorrentina hanno reso ufficiale il progetto esecutivo delle iniziative destinate a succedersi a ritmo incessante tra il mese di giugno e quello di settembre nei luoghi più celebri della Terra delle Sirene. Tra questi figurano: il borgo della Marina Grande di Sorrento, il centro storico di Sorrento, l’ area dei Bagni della regina Giovanna a Sorrento, il Porto di Sorrento (e la marina piccola a Sorrento), la Chiesa di San Francesco di Sorrento e l’ annesso Chiostro della Chiesa di San Francesco a Sorrento, la Cattedrale di Sorrento, il bastione di Parsano a Sorrento, la frazione di Casarlano a Sorrento, la zona della Malacoccola tra Sorrento e Sant’ Agnello, il Museo Correale a Sorrento, il quartiere di Maiano a Sant’ Agnello, il borgo dei Colli di Fontanelle a Sant’ Agnello oltre che la zona e la spiaggia della Marinella a Sant’ Agnello.
Il progetto – così come specificato testualmente – nella delibera di giunta municipale di Sorrento n° 142 del 12 giugno 2014 ha le seguenti finalità: “Il progetto prevede un’unica filosofia permeata nella dimensione del mare che ripete la sua eterna canzone, che ispira canzoni, che va e viene come le emozioni e i ricordi, che unisce e divide i popoli e soprattutto perché è l’immagine più vera e archetipica della nostra terra che attraverso “Vide ‘o mare quant’è bello” e “Qui dove il mare luccica e spira forte il vento” è arrivata in ogni angolo del mondo.
Notte per Caruso” è l’elemento chiave poiché attraverso la trasmissione televisiva crea un’operazione di marketing fondamentale per la città, la Penisola e l’intera Campania.
E grazie a opportune strategie comunicative e a richiami alle notti e al mare, ai viaggiatori e ai cantori della nostra terra, va avanti da giugno a ottobre garantendo possibilità molteplici ai visitatori con eventi distribuiti nei vari mesi, organizzati nei siti ambientali storico-artistici del territorio in grado di attrarre flussi turistici italiani e stranieri, rafforzando l’offerta turistica soprattutto nel periodo giugno-ottobre.
Nel predisporre il progetto esecutivo si è anche tenuto conto della strategicità di alcuni siti e della differenziazione delle attività spettacolari al fine di creare all’interno delle aree o beni da valorizzare dei punti di incontro e di aggregazione.
È il caso dei Bagni della Regina Giovanna, inserita nel progetto “Viaggio in Campania. Sulle orme del Grand Tour“, il ricco programma previsto dall’ Assessorato ai Beni Culturali e Turismo della Regione Campania da aprile a dicembre 2014 e realizzato da campania>artecard, che ripropone in chiave moderna il viaggio di formazione settecentesco.
E ancora l’ area del Porto di Sorrento, antico Capo Cervo, uno dei punti in cui la spettacolarità della costa tufacea è di straordinario impatto, nonché la zona di S.Agnello a strapiombo sul mare, detta “La Marinella”, che sempre in linea con il tema “Notti e Mare”, accresce la programmazione degli eventi.
È opportuno sottolineare che il valore dei siti e il cast artistico rispetto al progetto presentato sono sicuramente superiori in questo nuovo progetto esecutivo, che si sottolinea, è articolato da Giugno ad Ottobre”.
Fabrizio Guastafierro