Banco di Napoli e turismo sorrentino

Il 7 febbraio 2017, Sorrento ha ospitato un interessante convegno sul tema: “Il Turismo nella Penisola Sorrentina: una importante leva per lo sviluppo del territorio”.
Nel corso della manifestazione – organizzata dal Banco di Napoli che si è tenuta presso la sala consiliare del Comune di Sorrento – non solo sono intervenute le autorità locali (tra le quali l’ avvocato Giuseppe Cuomo, sindaco di Sorrento e Costanzo Iaccarino, presidente della Federalberghi della Penisola Sorrentina), ma anche esperti del mondo bancario e finanziario tra i quali: il Direttore Generale Banco di Napoli e Direttore Regionale Campania, Basilicata, Calabria e Puglia Intesa Sanpaolo, Francesco Guido, il Direttore Generale di Studi e Ricerche per il Mezzogiorno, Massimo Deandreis ed il Direttore Commerciale Imprese Campania, Basilicata, Calabria e Puglia Intesa Sanpaolo, Gianluigi Venturini.
Un ulteriore e qualificato intervento è stato offerto da Corrado Matera, Assessore allo Sviluppo e Promozione del Turismo Regione Campania.
Nel corso dell’ evento, il responsabile di Studi e Ricerche per il Mezzogiorno ha avuto modo di presentare alcuni dati riferiti al turismo nella Terra delle Sirene, evidenziando che proprio la Penisola Sorrentinasi distingue per un’ offerta estremamente variegata tra mare e montagna, profondi valloni e terrazze di agrumi. Il comune di Sorrento è 19° nella classifica dei 50 comuni italiani per numero di presenze negli esercizi ricettivi”.
Per quanto consultabile attualmente solo nella versione “slide”, la relazione di Massimo Deandreis, oltre che essere sicuramente interessante e ricca di informazioni che riguardano il mondo turistico sorrentino (anche con riferimenti allo scenario nazionale ed a quello regionale), merita attenzione per una serie di particolarità.
Con essa, infatti, il Direttore Generale di SRM punta a dimostrare come proprio l’ indotto turistico di Sorrento sia sollecitato da una domanda in costante crescita e sempre più internazionale, rispetto alla quale il comparto ricettivo sorrentino (che vede le strutture alberghiere in “pole position” risponde con un’ offerta sempre più strutturata.
Interessantissimi spunti, poi, (sia pure riferiti ad una dimensione regionale) riguardano l’ incidenza del Pil turistico diretto in Campania e la produzione di ricchezza dell’ indotto turistico.
Il tutto senza trascurare l’ opportunità di avanzare proposte per sviluppare un turismo stabile e duraturo.
Purtroppo – come già evidenziato – l’ unica versione della relazione che risulta essere disponibile è quella in forma di “slide” e, dunque, potrebbe apparire estremamente sintetica.
Ciò nonostante essa risulta essere interessantissima e ricca di spunti capaci di meritare molteplici riflessioni.
La presentazione in questione è consultabile utilizzando il seguente link che porta direttamente sul sito di Studi e Ricerche per il Mezzogiorno (https://www.sr-m.it):
https://www.sr-m.it/wp-content/uploads/2017/02/slide-turismo-sorrento.pdf
© Nessuna parte può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo elettronico, meccanico o altro, senza preventiva autorizzazione scritta.