Chi è Luigi D’ Alise

“Scrivo, parlo, formo e informo. Scatto, filmo, viaggio e assaggio” è la didascalia che campeggia sui suoi profili social, dove è attivissimo: da Facebook a Twitter, da Instagram a Linkedin fino al blog (www.luigidalise.it). Una sintesi, imperativo di ogni operatore dell’informazione, delle attività professionali e delle passioni di Luigi D’Alise.
Non è nato a Sorrento, ma il suo amore per la terra delle sirene, celebrato in tanti articoli e servizi, e di “giornalista pubblico” in numerose amministrazioni locali, gli fanno conquistare a pieno titolo un posto in questa rubrica.
Classe 1970, napoletano sotto il segno dei curiosi ed inquieti Gemelli, sorrentino di adozione, due figli, una moglie ed una laurea in Lettere Moderne, è giornalista professionista.
Il suo percorso nel mondo dell’informazione, iniziato nel 1990, lo ha portato a collaborare con emittenti televisive, radiofoniche, agenzie di stampa, quotidiani e periodici, dalla Rai a Radio RTL 102.5, dall’Adnkronos a Il Mattino.
Nel 1998 ha fondato l’Ago Press (www.agopress.it) un’agenzia di servizi giornalistici, editoriali e per il web, scelti negli anni da pubbliche amministrazioni, come l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato e la Croce Rossa, da associazioni nazionali come Federalberghi e Confartigianato e poi, ancora, da grandi aziende, pmi, enti, studi professionali ed editori, ma anche da festival, rassegne, meeting e manifestazioni.
Dal 2010 è a capo dell’Ufficio Stampa della Città di Sorrento. Un ruolo, quello di comunicatore, con responsabilità sia nei rapporti con i media locali, nazionali ed esteri, che nella gestione delle piattaforme social, che lo ha visto impegnato in questi anni anche in altri comuni dell’area, da Ravello a Sant’Agnello da Piano di Sorrento a Meta.
Collabora con la Tgr Rai Campania, è direttore dell’Ago, l’Agenzia Giornalistica Online (www.agopress.info) e di Slow Sud (www.slowsud.it) magazine dedicato ad eventi enogastronomici e culturali, e svolge attività di docente di giornalismo e comunicazione d’impresa in strutture scolastiche statali ed istituti di formazione.
All’attività giornalistica affianca anche quella di autore di libri e di format televisivi, soprattutto legati al settore food.
Suoi contributi sono stati pubblicati di recente in volumi come “Campania. Mangia e Bevi” (Edizioni Il Mattino, 2014), “Sorbillo. La pizza di Napoli” (Edizioni dell’Ippogrifo, 2015), “Il settore vitivinicolo negli Stati Uniti d’America” (Giannini Editore, 2010). Per l’editore Areablu ha curato, nel 2017, “Uomini. Viaggi. Ingredienti”, un libro intervista allo chef Rino de Feo ambientato tra Indonesia e Cina, alla scoperta di cucine, culture e tradizioni.
Sul fronte tv si segnala la collaborazione, avviata nel 2016, con lo chef pizzaiolo Antonino Esposito, protagonista di numerose trasmissioni in onda su Rai, La7 e Alice Tv.
Grande amante di musica (ha studiato pianoforte) e poesia (ha pubblicato anche una sua raccolta di liriche), di viaggi (è un aspirante globetrotter) video e fotografia (ama fare reportage amatoriali) ha una massima che racchiude la propria concezione di identità nazionale, mutuata dalle riflessioni di un intellettuale poliedrico come Leo Longanesi: “L’Italia? E’ un Paese abitato da un popolo buono a nulla. E, quindi, capace di tutto”.
Dal primo gennaio 2018 ha assunto un preciso impegno: regalarsi e regalare tempo.
Qualcuno, sta ancora aspettando.

Per andare alla “pagina indice” dedicata agli operatori del mondo dell’ informazione e della comunicazione (nati, vissuti od operanti in Penisola Sorrentina), utilizza il seguente link:
http://www.ilmegliodisorrento.com/il-mondo-dell-informazione/