Cosa vedere a Sorrento

Le bellezze della natura offerte dalla Penisola Sorrentina (vedute panoramiche e mare in primis), da sempre hanno sprigionato – e continuano a sprigionare – il loro fascino agli occhi dei visitatori, ma molte sono anche le risorse storiche, artistiche, museali e monumentali che meritano di essere ammirate.
Chi vuole può seguire itinerari tradizionali, magari, lungo le stradine del centro storico di Sorrento o lungo i già collaudati percorsi che consentono di apprezzare ogni angolo della Città del Tasso e degli altri comuni della Costiera Sorrentina (Massa Lubrense, Sant’ Agnello, Piano di Sorrento, Meta e Vico Equense).
In questa sezione del nostro sito, con il passare del tempo, proporremo spunti sempre più numerosi cercando di disegnare itinerari tematici (ad esempio, in giro per le chiese di Sorrento; a passeggio tra i monumenti di Sorrento; sostare lungo i belvedere; visitare i musei di Sorrento e della Penisola Sorrentina; tour presepiale, etc.) che potranno , a secondo dei gusti, dei desideri o delle esigenze, essere disegnati in maniera diversa dai nostri visitatori.
Il tutto, naturalmente, senza trascurare l’ ipotesi di dedicarsi – ricorrendo alle pagine contenute in altre sezioni di questo stesso sito) al trekking, alle attività a contatto con quella natura di cui si è detto in premessa o alle escursioni in altre magnifiche località del Golfo di Napoli (Capri, Pompei, Ischia, Napoli, etc.), della Costiera Amalfitana (Positano, Amalfi, Ravello, Praiano, Maiori, Minori, etc.) e di tutta la Campania

Man mano che si arricchirà di contenuti, proprio questa sezione, consentirà di scoprire che la Costiera Sorrentina offre una vera e propria miniera di spunti di interesse diversi tra loro al punto che il desiderio di ritornare della Terra delle Sirene non sarà motivato solo – come pure accade spessissimo – dal desiderio di rivedere luoghi già visti ed apprezzati, ma anche da quello di gustare ogni sfumatura che caratterizza il territorio.
E così ciascuno potrà ascoltare con nostalgia quello che è una sorta di “inno nazionale” : (“Torna a Surriento”) accarezzando il sogno di tornare presto in luoghi unici al mondo.
Quanti, invece, non ancora hanno provato il piacere di visitare la Penisola Sorrentina, troveranno una miriade di ragioni in più per colmare questa lacuna, magari – perché no? – lasciandosi accompagnare dalle note di un più recente successo musicale. “Caruso” di Lucio Dalla capace di esaltare le bellezze di Sorrento anche solo ricordando un celebre tenore che qui trascorse gli ultimi giorni della sua vita
Fabrizio Guastafierro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*