Delibera Consiliare di Sorrento n° 55 del 1918

L’ anno millenovecentodiciotto il giorno nove del mese di novembre in Sorrento, nella Casa Comunale

Delibera N° 55
Concessione locali del Teatro Estivo di Sorrento
Il Regio Commissario Cav. Giobbe Dott. Ernesto assistito dal Segretario Comunale Sig. D’ Aponte Raffaele, ha adottata la seguente deliberazione:
Vista l’ istanza presentata in data 1° giugno 1918 dai Sir.ri Principe Arturo Stragazzi, Notaio Cav.Luigi Cariello, avv. Cav. Nicola Gargiulo e Guglielmo Casola, per ottenere la concessione gratuita dei locali Torquato Tasso e Teatro Estivo del 20 settembre 1918 per anni otto, alle seguenti condizioni principali:
a) Obbligo di mantenere aperta la Sala Tasso con spettacoli cinematografici almeno settimanali durante tutto l’ anno e dare nella stagione estiva almeno venti rappresentazioni con musica (operette) o in prosa.
b) Rinunzia al sussidio annuale di lire mille sinora corrisposto dal Comune, come dal contratto per Notar S. Montefusco del 2 dicembre1912
c) Obbligo di eseguire lavori di ricostruzioni, riparazioni ed abbellimento, tanto nella sala cinematografica che nel teatro Estivo, spendendo la somma di lire tremila e lasciando i miglioramenti a favore del Comune.
d) Accettazione di tutti i patti e condizioni del suddetto contratto 2 dicembre 1912teste scaduto a 19 settembre 1918;
Veduta l’ altra istanza presentata il 1° ottobre 1918 a firma di diciassette rappresentanti della Filodrammatica Sorrentina con la quale si chiede la stessa concessione per anni nove alle condizioni seguenti:
1) Obbligo di gestire il cinematografo con rappresentazioni domenicali e festive per tutto l’ anno.
2) Nella stagione estiva dare venti recite di musica o di prosa.
3) Impegno facoltativo da parte del Comune d’ incoraggiare con sussidi ed altre facilitazioni il buon funzionamento del Teatro, riconosciuta ed accertata la disponibilità degli spettacoli e la benemerenza dell’ impresa;
Ritenuto che già da quattro anni i rappresentanti della Società Filodrammatica cedettero la concessione del Teatro, ottenuta dal Comune coll’ istrumento del 2 dicembre 1912 al Principe Arturo Stragazzi ed al Sig. Silvio Pini, e , che richiamato alle armi il Pini, il teatro è stato dal solo Principe Stragazzi, che sino ad ora ha adempiuto agli obblighi assunti;
Ritenuto che fra le due istanze è da preferirsi la prima a firma dei Signori Principe Stragazzi, Cav. Notar Cariello, Cav. Avv. Gargiulo e G. Casola, come quella che indubbiamente offre maggiori vantaggi e maggiori garanzie al Comune sotto tutti i riguardi;
Attesochè però sono da aggiungere al contratto da stipularsi il diritto, come pel passato, del Comune, di avere a disposizione il migliore palco a sua scelta, di approvare preventivamente gli spettacoli di musica o di prosa da darsi nel Teatro, di poter proibire anche spettacoli non confacenti alla dignità del Teatro e del pubblico, di disporre dello stesso Teatro per feste e commemorazioni patriottiche e per rappresentazioni a scopo di beneficenza, con preavviso di 24 ore, nonché il diritto di far verificare all’ Ingegnere comunale o da altro Perito, la esecuzione dei miglioramenti da farsi nei locali, a spese dei concessionari, e di valutarne lo importo che non dovrà essere inferiore alle lire tremila.
Ritenuto che i quattro istanti debbano obbligarsi solidalmente verso il Comune;
Visti gli art. 183 e 234 della Legge Comunale e Provinciale
Coi poteri del Consiglio – Delibera:
1) Concedere gratuitamente la sala del Teatro Tasso ed il Teatro Estivo ai Sig.ri Principe Arturo Stragazzi, cav. Notaio Luigi Cariello, avv. Cav. Nicola Gargiulo e Guglielmo Casola, in solido, per anni otto dal 20 settembre 1918 al 20 settembre 1926,con le condizioni sopra indicate alle lettere a. b. c. d. e con quelle altre enumerate nel penultimo considerato circa i diritti del Comune.
2) Consegnarsi i locali suddetti ai concessionari mediante apposito verbale di consistenza.
3) Stipularsi entro quindici giorni dalla approvazione della presente il relativo contratto.
4) Le spese tutte occorrenti, sia pel verbale di consegna, che pel contratto, saranno a carico dei concessionari.
Così deliberato.
Il Regio Commissario
Ernesto Giobbe
Il Segretario Comunale
Raffaele D’ Aponte

Il sottoscritto certifica che l’ avanti esteso verbale venne pubblicato domenica 10 novembre 1918, e che non vi è stata, contro di esso, opposizione.
Il Segretario Comunale
Raffaele D’ Aponte
Clicca qui per andare alla pagina in cui sono contenuti: l’ indice delle delibere adottate dal Commissario Prefettizio per l’ amministrazione straordinaria di Sorrento, con i poteri del Consiglio Comunale, durante il 1918 ed i link per accedere ai vari provvedimenti