Delibere Consiliari di Sorrento dalla n° 24 alla n° 27 del 1918

L’ anno millenovecentodiciotto il giorno ventuno del mese di maggio in Sorrento nella casa comunale

Delibera N° 24
Riparazioni urgenti ai macchinari idraulici
Il Regio Commissario Cav. Giobbe Dott. Ernesto, assistito dal Segretario Comunale Sig. D’ Aponte Raffaele, ha adottato la seguente deliberazione.
Visto che il macchinario di elevamento delle acque potabili nei Valloni Molini e Prossimo hanno bisogno di indispensabili ed urgenti riparazioni.
Considerato che senza l’ elevazione della acque, il Comune non potrebbe usufruirne, perché le sorgenti ed i corsi sono tutti molto al di sotto del livello.
Considerato che, specie per la imminenza della stagione estiva si impone un provvedimento della massima urgenza e tale da evitare che il Comune possa rimaner privo di acqua potabile con seria compromissione dell’ igiene e della sanità pubblica;
Visto il preventivo redatto dall’ Ingegnere Sig. Giuseppe Leone che fa ascendere la spesa a Lire 1592, spesa che, dati i tempi, non pare possa essere passiva di ribassi, applicando materiali di buona qualità come s’ impone in un simile macchinario, anche per la specialità dei lavori, cuoi, cuscinetti di bronzo, ingranaggi, rubinetti e provvista delle cinghie di cuoio, giusta anche il parere dell’ Ingegnere Milazzo di Napoli.
Ritenuta l’ urgenza di provvedere senza indugio di sorta. Assumendo i poteri del Consiglio – Determina:
I lavori di riparazione ai macchiari di elevazione delle acque potabili nei Valloni Molini e Prossimo, saranno eseguiti, in via eccezionale,come eccezionale è il caso, dal Comune in economia, sotto la stretta e rigorosa sorveglianza dell’ Ing. Giuseppe Leone, redattore del preventivo, nei limiti delle presunte lire 1592.
Dichiara la presente eseguibile, anche in pendenza di approvazione, ai sensi e per gli effetti di cui all’ articolo 214 della vigente Legge Comunale e Provinciale a fa voto all’ Ill. Capo della Provincia di Napoli di volerla approvare.

Delibera N° 25
Lavori al porto di Sorrento
Il Regio Commissario Cav. Giobbe Dottor Ernesto, assistito dal Segretario Comunale Sig. D’ Aponte Raffaele, ha adottato la seguente deliberazione:
Visto che in data 18 febbraio 1913 fu redatto dall’ Ingegnere Sig. Felice Gargiulo il progetto dei lavori complementari urgenti pel porto di 4 classe di Sorrento, e che non avendo il Comune chiesto che la esecuzione fosse affidata allo Stato, l’ asta aperta sul prezzo di lire 41.373,38 andò deserta il 6 settembre 1915 per mancanza di concorrenti e da allora nulla più fu fatto dall’ amministrazione ordinaria;
Considerato che i lavori sono diventati ancora sempre più urgenti e necessari per la sistemazione della banchina e per la sicurezza degli approdi;
Considerato però che i prezzi e le condizioni del progetto del 1913 non trovano più riscontro con la esigenza dello stato attuale delle cose;
Considerato che per ragioni di economia può, per ora, attendersi ai lavori di maggiore urgenza e cioè quelli che riflettono il miglioramento degli approdi col prolungamento ed allargamento della banchina, e dilazionarsi a miglior tempo tutte le opere in ferro;
Ritenuta la opportunità di modificare e limitare il progetto del 1913 nei sensi su espressi colla relativa modifica dei prezzi, facendo eseguire tali modifiche all’ Ufficio del Genio Civile a risparmio di tempo, attesochè, essendo i soli lavori di prolungamento e allargamento della banchina preventivati nel progetto Gargiulo in Lire 25.126,06, tutto fa ritenere che, anche con la differenza dei prezzi, la spesa rimarrà nei limiti delle lire41.373,38 già preventivati per l’ intero lavoro;
Di urgenza, coi poteri del Consiglio
Determina
1 – Affidarsi al Genio Civile lo incarico di compilare il progetto per i soli lavori di miglioramento degli approdi e cioè (a) prolungamento della banchina di metri 37 per una larghezza di 7 metri (b) allargamento di metri 3.00 della banchina attuale lunga metri 45 con la larghezza ad opera compiuta di metri sette;
2 – Rimandare la esecuzione delle altre opere allo scopo di poter coprire con questa economia la maggiore spesa cui si va ora incontro pel maggior costo del materiale e della mano d’ opera, che dovranno impiegarsi nel prolungamento ed ampliamento suddetti;
3 – Richiedere che i lavori sul nuovo progetto redatto dal Genio Civile di cui sopra, siano eseguiti in economia dal Ministero dei Lavori Pubblici, salvo rimborso da parte del Comune della sua quota, cioè del 40% dell’ ammontare dei lavori, come per legge, in dieci annualità a cominciare dall’ anno dell’ ultimazione dei lavori, mentre la quota della Provincia (10 per cento) fu già stanziata fin dal bilancio 1917, ed il concorso dello Stato in ragione del 50% fu accordato con Decreto 25 settembre 1914 che approvò il progetto

Delibera N° 26
Cittadinanza onoraria al Direttrice del Mendicicomio, Marchesa Vanni
Il Regio Commissario Cav. Giobbe Dott. Ernesto, assistito dal Segretario Comunale Sig. D’ Aponte Raffaele, ha adottata la seguente determinazione:
Visto che la Marchesa Vanni, in religione Suor Cecilia Vanni da Palermo, abbandonando agiatezza ed amori, dedicava la sua esistenza al pubblico bene ed a sollievo dei poverelli, entrando nella Istituzione del Boccone del Povero;
Considerato che essa dirige ed aiuta col suo concorso personale e finanziario, da oltre un ventennio, il locale Mendicicomio, istituito nel 1887 dal benemerito Arcivescovo Giustiniani;
Visti e considerati tutti i vantaggi, morali e fisici, che tale filantropico istituto apporta agli indigenti vecchi del paese, che altrimenti sarebbero privi di ogni efficace sollievo;
Considerato che la istituzione stessa accresce decoro alla Città e maggiormente la illustra, e che perciò, alla modesta Suor Cecilia va dovuta la riconoscenza del paese e l’ ammirazione delle autorità locali;
Considerato che il miglior modo di esprimere tali sentimenti sia quello di conferire alla detta Suor Cecilia Vanni, la cittadinanza onoraria di Sorrento, che bene ha meritato;
Considerato che tale atto riuscirà più gradito alla Nobile Dama, sotto l’ umile saio di Suor Cecilia, nella ricorrenza del 25° anniversario della sua entrata in religione, che ora ricorre;
Determina
E’ conferita la cittadinanza onoraria del Comune di Sorrento, alla Direttrice del locale Mendicicomio, Suor Cecilia, al secolo Marchesa Vanni, in segno di omaggio e riconoscenza del Paese.

Delibera N° 27
Fornitura di medicinali ai poveri
Il Regio Commissario Cav. Giobbe Dott. Ernesto assistito dal Segretario Comunale Sig. D’ Apoonte Raffaele, ha adottato la seguente deliberazione:
Letta la nota Prefettizia 20 corrente mese Nà 22.122 con la quale s’ invita il Comune ad aggiungere nel regolamento per la fornitura di medicinali ai poveri che i prezzi saranno calcolati ai Farmacisti fornitori con una riduzione tra il 5 ed il 10% sui prezzi che ogni mese stabilisce l’ Ordine dei Sanitari;
Vista la propria deliberazione del 30 aprile 1918 N° 18, che stabilisce che il servizio ed approvava il regolamento per la fornitura di cui sopra;
Considerato che il consigliato ribasso arreca certo un vantaggio alla finanza del Comune
Determina
Aggiungere, come difatti, la presente aggiunge, nel Regolamento per la fornitura dei medicinali ai poveri di questo Comune il seguente articolo:
“I prezzi da corrispondersi ai Farmacisti fornitori, da parte del Comune, saranno basati sui prezzi che ogni mese vengono stabiliti dall’ Ordine dei Sanitari, con la riduzione del 7%
Conferma pel resto, in tutte le sue parti, la precedente deliberazione 30 aprile c.a. n° 18, ed il Regolamento con essa stabilito.
Così deliberato
Il Commissario Prefettizio
Ernesto Giobbe
Il Segretario Comunale
Raffaele D’ Aponte

Il sottoscritto dichiara che l’ avanti esteso verbale venne pubblicato all’ albo pretorio la domenica del 26 maggio corrente, e che non vi è stata, contro di esso opposizione.
Sorrento 27 maggio 1918
Il Segretario Comunale
Raffaele D’ Aponte
Clicca qui per andare alla pagina in cui sono contenuti: l’ indice delle delibere adottate dal Commissario Prefettizio per l’ amministrazione straordinaria di Sorrento, con i poteri del Consiglio Comunale, durante il 1918 ed i link per accedere ai vari provvedimenti