La famiglia ed i primi passi di Nino Cuomo

Nino – Antonino Cuomo, è nato a Sorrento, il 17 giugno 1930, in via S. Francesco 1, da Federico e Libia Fiorentino, primogenito di otto fratelli, con attribuzione (secondo la tradizione di molte famiglie sorrentine) del nome del nonno paterno.
Il nonno aveva fondato una fabbrica produttrice di oggetti in legno del tradizionale artigianato sorrentino, cui era collegato un esercizio commerciale, iniziando in piazza Tasso (nell’angolo con l’attuale viale Caruso) e sviluppatosi, poi, in via S. Francesco. Il papà Federico aveva continuato l’attività del padre in società con le sorelle.
Nino Cuomo sposò, l’11 ottobre 1956, Rosa Pane di Piano di Sorrento, figlia di Giuseppe Pane, commerciante di agrumi e frutta secca, ed Amelia Cacace, nata il 14 dicembre 1935 (a “Sorrento”, essendo, nel 1935, Piano di Sorrento, con Sant’Agnello e Meta, formanti un unico comune con Sorrento). Ne è rimasto vedovo il 3 giugno 2017!
Da tale unione sono nati quattro figli: Libia (il 31 agosto 1957), Federico (il 4 settembre 1959), Giuseppe (Peppino, il 25 novembre 1961) ed Amelia (il 5 giugno 1964). Scomparsa la prima figlia, per effetto di un incidente automobilistico (verificatosi il 4 dicembre 1976, lungo la strada di circumvallazione di Castellammare di Stabia), gli altri figli gli hanno donato otto nipoti.
L’attività di Nino Cuomo si è sviluppata in diversi settori: studentesca, professionale, sportiva, religiosa, sindacale, politica, culturale.
Frequentando le scuole elementari presso le Suore d’Ivrea alla Marina Grande di Sorrento, sostenne l’esame di ammissione alle Scuole Medie a nove anni ed affrontò il ginnasio nel Convitto “S.Michele” dei Padri Salesiani nella frazione di Scanzano in Castellammare di Stabia, dove frequentò le prime quattro classi ginnasiali, conquistando, ogni anno, la medaglia d’oro per meriti scolastici. Su tale slancio, a 13 anni, nella sessione di esami autunnali, affrontò (saltando la quinta ginnasiale) l’ammissione al liceo.
Era l’autunno del 1943, con l’Italia occupata dagli anglo-americani e le scuole furono aperte il 15 febbraio 1943 e terminarono il 15 luglio successivo. Per tali eventi ha frequentato il primo liceo classico nel ginnasio-liceo (istituito a Meta, quale sezione del “Plinio Seniore” di Castellammare di Stabia ed ubicato, provvisoriamente, in un’abitazione privata in via Cristoforo Colombo n.62) successivamente divenuta autonoma con il titolo di “Publio Virgilio Marone” e trasferito in un edificio di nuova costruzione, sempre in Meta. Le successive classi liceali furono frequentate nel Collegio dei Padri Benedettini della Badia di Cava dei Tirreni, dove, nel 1946, conseguì la maturità classica con la media di 9,40 conquistando la borsa di studio per il migliore studente del Liceo-Ginnasio “S. Benedetto” (e di cui, oggi, da trent’anni, è il presidente dell’Associazione Ex Alunni).
Nel 1953 Nino Cuomo si è laureato in Giurisprudenza e, dopo gli anni di pratica ed aver superato l’esame di procuratore, ebbe l’iscrizione all’Albo degli Avvocati e Procuratori nel 1957 ed iniziò l’attività professionale forense che, ancora, svolge, con una specializzazione in materia tributaria, agraria e commerciale, e per una ventina di anni nel campo di compravendite immobiliari e condominiali (formazione di regolamenti e tabelle millesimali ed amministrazione di fabbricati e complessi edilizi). Per la verità la vita universitaria di Nino Cuomo iniziò in ingegneria, ma dopo tre anni si trasferì in giurisprudenza, conseguendo la laurea dopo tre anni di iscrizione, pur sostenendo tutti gli esami previsti.
Trattandosi di un personaggio impegnato su molteplici fronti, di seguito, proponiamo i link per visualizzare pagine di approfondimento che lo interessano:

Attività giornalistica
Attività sportiva
Attività cattolica
Attività sindacale
Attività politica
Attività culturale

Per andare alla “pagina indice” dedicata agli operatori del mondo dell’ informazione e della comunicazione (nati, vissuti od operanti in Penisola Sorrentina), utilizza il seguente link:
http://www.ilmegliodisorrento.com/il-mondo-dell-informazione/