Sorrento al top del turismo in Campania

Sorrento è l’ unica realtà della Campania capace di sfruttare a pieno le sue potenzialità turistiche.
E’ questo il confortante dato emerso da un interessante studio pubblicato dalla ASRM (Associazione Studi e Ricerche per il Mezzogiorno).
Ricorrendo ad una rigorosa metodologia scientifica e ad una scrupolosa analisi dei dati elaborati, l’ Ente presieduto dal Professore Federico Pepe, infatti, ha dimostrato che il capoluogo della Penisola Sorrentina, di fatto, in ambito regionale, è da considerare come l’ unica città in grado di registrare una più che positiva performance turistica.
Questo grazie alla capacità di raggiungere il migliore equilibrio possibile nel “divario tra turisticità effettiva e potenziale”.
Considerando gli indici gli indici di attrattività del potenziale territoriale e quelli di performance turistica, infatti, gli esperti dell’ ASRM hanno dimostrato che la Terra delle Sirene raggiunge standard che non hanno eguali.
Brillanti, ma meno lusinghieri, sono anche i risultati che vedono interessate realtà come quelle di Ischia e di Capri che, però, non riescono a raggiungere un perfetto equilibrio tra gli indici considerati e, dunque, sono interessate a performance meno gratificanti.
Ciò perché gli studiosi ritengono che si tratta di località turistiche che pur potendo contare su un elevatissimo potenziale territoriale, non dispongono di una politica ricettiva adeguata.
Il dato che vede interessata Sorrento, in ogni caso, assume ancora maggiore rilevanza se si considera che esso emerge nell’ ambito di una pubblicazione intitolata: “Turismo e Mezzogiorno. Caratteri strutturali, potenzialità e dinamiche competitive dei contesti turistici meridionali” che vede interessate ben otto diverse regioni, tra le quali la Campania ha potuto affermare la propria leadership perché forte di ben 45 aree tematiche.
A conferire ulteriore rilevanza ai risultati scaturiti dalla ricerca dell’ ASRM sono state numerose autorità del mondo turistico che hanno ritenuto di approfondire il tema dello studio facendo registrare i propri contributi nel corso di un interessante dibattito che ha già trovato eco anche sugli organi di informazione.
In questo senso, tra i molti che hanno commentato i risultati emersi dallo studio figurano anche i nomi di Francesco Saverio Coppola (direttore di SRM), Domenico Pellegrino (Direttore Generale di MSC Crociere), Luciano Dassatti (Presidente dell’ Autorità portuale di Napoli), Salvatore Lauro (Numero 1 della Lauro S.p.a.), Teresa Naldi (Vicepresidente di Confindustria Alberghi), Maurizio Maddaloni (Presidente di Confcommercio Campania), Vincenzo Lombardi (Presidente di Federturismo Campania), Enzo Giustino (Presidente del Banco di Napoli), Alberto Corti (Direttore di Federviaggio) e Roberto Rocca (Direttore Generale dell’ Ufficio per la programmazione ed il coordinamento delle politiche turistiche presso il dipartimento per lo sviluppo del Turismo).
Per la consultazione dell’ intero testo (in cui il nome di Sorrento e quello della intera Penisola Sorrentina figurano 90 volte) si può utilizzare il seguente link che porta al sito dell’ Osservatorio Nazionale del Turismo:
http://www.ontit.it/opencms/export/sites/default/ont/it/documenti/files/ONT_2009-10-01_02155.pdf
© Nessuna parte può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo elettronico, meccanico o altro, senza preventiva autorizzazione scritta.