Come arrivare alla spiaggia sorrentina di San Francesco

Marina Piccola di Sorrento

Veduta della Marina Piccola di Sorrento dalla parte del porto

Per arrivare alla spiaggia della marina Piccola di Sorrento (anche conosciuta con il nome di Spiaggia di San Francesco) si possono scegliere varie soluzioni.

CON GLI AUTOBUS
Chi desidera giungere ad uno stabilimento balneare di Sorrento della marina piccola, usufruendo dei servizi offerti dai Bus pubblici, turistici, o privati può utilizzare tutte passando per le fermate di Piazza Tasso e Piazza S. Antonino, per l’ appunto, sono indirizzate verso Marina Piccola così come si può facilmente comprendere dai cartelli che solitamente indicano la fermata di arrivo della corsa.
Il passaggio di questi bus è abbastanza frequente ed il tempo di percorrenza (se si sale a bordo presso le già indicate fermate di Piazza Tasso o di Piazza Sant’ Antonino) è di pochissimi minuti.
Chi prende i bus dell’ EAV (di colore arancione) deve preventivamente acquistare un apposito biglietto da obliterare a bordo (è facile trovarli in qualsiasi tabaccheria).
Chi usufruisce di altro tipo di Bus, invece, può anche acquistare il titolo di viaggio direttamente a bordo

CON L’ ASCENSORE
Una delle soluzioni più pratiche e più rapide per arrivare alla Spiaggia di San Francesco a Sorrento è quella che prevede l’ utilizzo di un comodo servizio di ascensore che si trova nella Villa Comunale intitolata “Salve d’ Esposito” (posta lungo Via San Francesco, in prossimità della omonima chiesa di San Francesco).

Si tratta di un magnifico parco, con belvedere sul Golfo di Napoli, facilmente raggiungibile da ogni punto del centro storico di Sorrento.
L’ utilizzo dell’ ascensore prevede il pagamento di un ticket – il cui costo può variare di anno in anno – per ogni singola corsa.
La durata di ogni singola corsa è di circa un minuto.

A PIEDI
Chi desidera arrivare a questa spiaggia di Sorrento, privilegiando il massimo risparmio economico o quelli paesaggistici può scegliere vari percorsi.
Quello più lungo è quello che segue il tracciato di Via Luigi De Maio, che passa anche attraverso Piazza Sant’ Antonino e che consente di arrivare direttamente al Porto di Sorrento e, dunque, anche alla zona degli stabilimenti balneari sorrentini.
In Piazza Tasso ed in piazza Sant’ Antonino, invece, si possono utilizzare delle scorciatoie grazie alla presenza di rampe di scale che immettono su Via Luigi De Maio “tagliando” buona parte del suo tracciato.
Nella principale Villa Comunale di Sorrento intitolata “Salve d’ Esposito”, infine, si può utilizzare una discesa che giunge nella parte centrale dei lidi di Sorrento
Fabrizio Guastafierro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*