Dettagli sul nuovo ascensore sorrentino

Ingresso dell' ascensore dalla Villa Comunale "Salve d' Esposito"

Ingresso dell’ ascensore dalla Villa Comunale “Salve d’ Esposito”

L’ attesa che ha preceduto la realizzazione del nuovo impianto di ascensori destinato a collegare il centro cittadino con la meravigliosa spiaggia di Sorrento della Marina Piccola è stata lunga, ma – a guardare i risultati – ne è valsa la pena.
Al posto dell’ unico ascensore rimasto in funzione fino al 2006, oggi, ce ne sono due. La loro capienza è di otto persone ciascuna e la loro velocità è di 1,60 metri al secondo (tre volte superiore a quella del vecchio impianto).
A pieno ritmo, insomma, 7/8mila persone potrebbero beneficiare del servizio nell’ arco di una sola giornata
Il tutto, evidentemente, ha comportato l’ allargamento dell’ “antico” traforo, opere per garantire gli aspetti statici ed il rispetto delle norme vigenti in materia di sicurezza.
Tutte cose difficilmente percepibili, ma di grande importanza, soprattutto perché hanno comportato il ricorso ad accorgimenti ed a tecniche particolarmente delicate.
Ben più visibili, invece, sono le migliorie apportate alla galleria che si trova quasi a livello del mare e che consente il passaggio dagli arenili di Sorrento agli ascensori: più ampia, bene illuminata e dotata di bacheche contenenti suggestive foto del litorale e della città
L’ unica cosa che sostanzialmente non è cambiata è il percorso anche se, come si è detto, il tracciato è stato oggetto di un delicato intervento di ampliamento.
In tutto l’ opera è costata circa 730mila euro, ma il comune di Sorrento non ha dovuto sborsare nemmeno un centesimo.
Per realizzare l’ infrastruttura, infatti, si è provveduto ad indire una gara per la concessione della progettazione esecutiva, la costruzione e la gestione dell’ impianto, in ragione della quale il vincitore si è impegnato a realizzare l’ opera a proprie spese ed a versare un canone annuo di circa 12.000 euro, in cambio della concessione che, per l’ appunto, consente la gestione dell’ esercizio per 25 anni.
A vincere la gara – così come è specificato nella determinazione n° 1254 del Dirigente del IV Dipartimento del Comune di Sorrento, Ing. Guido Imperato (adottata il 14 settembre 2010) è stata una Associazione Temporanea di Imprese composta:
– dalla Ditta TE.LIA. Costruzioni srl (soggetto in un primo momento capogruppo – Mandatario); che, in seguito ha ceduto un ramo d’ azienda alla società Appalti s.r.l.
Ditta I.G.S Costruzioni srl, quale soggetto mandante per la realizzazione dell’ impianto ascensore;
– Dall’ Architetto Antonino Gargiulo, quale professionista associato, mandante per la progettazione;
nonché i seguenti altri soggetti in qualità di associati gestori non costruttori
Eurocar s.r.l.
Leonelli’ s Beach di Francesco Leonelli e C. s.a.s.
Bagni Salvatore di Scarpato Antonino e C. s.a.s.
Sorrento beach s.r.l.

Bar la Scogliera di Angelo Leonelli
Acampora Hotels s.r.l.
L’ A.T.I. è impegnata a non cedere a terzi la concessione, salvo alla società di progetto SORRENTO MARE s.r.l.
Conclusasi la fase degli indispensabili adempimenti preliminari, il Consiglio Comunale di Sorrento, nella seduta del 13 gennaio 2011, ha approvato – con la delibera n° 3 – il progetto esecutivo inerente, per l’ appunto, la costruzione del nuovo impianto ascensore alla Villa Comunale di Sorrento. Immediatamente dopo sono cominciati i lavori che, come già evidenziato, hanno consentito di poter procedere all’ inaugurazione del successivo 23 luglio.
Nel procedimento amministrativo non si è trascurata l’ esigenza di assicurare la chiarezza e la trasparenza delle tariffe che sono state così stabilite:
• Euro 1,00 adulti non residenti
• Euro 0,80 adulti residenti in penisola sorrentina con tariffa pre pagata con tessera scalare
• Euro 0,50 diversamente abili
• Euro 1,80 adulti non residenti – biglietto unico valevole per la discesa e la salita
• Euro 0,60 adulti con età maggiore di 65 anni, residenti in penisola Sorrentina con tariffa pre pagata con tessera a scalare
• Gratis bambini con altezza fino a 1 metro
Le tariffe di cui sopra potranno essere soggette ad aggiornamento e/o revisione in ragione del tasso annuale di inflazione rilevato dall’ ISTAT per i beni di consumo per le famiglie di operai ed impiegati.
Tra le novità figurano anche quelle relative agli orari di funzionamento degli ascensori, la concessione infatti prevede testualmente:
• Mesi caratterizzati da scarsa affluenza turistica: orario di apertura al pubblico: dalle 7,30 alle ore 10,30 – spacco – riapertura alle ore 16.00 sino alle ore 19.30, per una durata del servizio di ore 6,30 al giorno; mesi di Novembre, Dicembre, Gennaio e Febbraio
• Mesi caratterizzati da bassa affluenza turistica: orario di apertura al pubblico: dalle 7,30 alle ore 19,30 per una durata del servizio di ore 12.00 al giorno; mesi di Ottobre, Marzo e Aprile
• Mesi caratterizzati da media affluenza turistica: orario di apertura al pubblico: dalle 7,30 alle ore 20,30 per una durata del servizio di ore 13.00 al giorno; mesi di Maggio e Settembre
• Mesi caratterizzati da alta affluenza turistica: orario di apertura al pubblico: dalle 7,30 alle ore 01,00 per una durata del servizio di ore 17,30 al giorno; mesi di Giugno, Luglio e Agosto
• L’ Amministrazione Comunale di Sorrento si riserva la facoltà di richiedere eventuali ulteriori estensioni di apertura dell’ ascensore per esigenze e situazioni contingenti
Fabrizio Guastafierro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*