Delibere Consiliari di Sorrento dalla n° 13 alla n° 14 del 1918

L’ anno millenovecentodiciotto il giorno trentuno del mese di marzo in Sorrento, nella casa Comunale

Delibera N° 13
Sussidio alla Società delle Tramvie Sorrento – Castellammare
Il Commissario Straordinario per l’ amministrazione del Comune di Sorrento Cav. Giobbe Dott. Ernesto, assistito dal Segretario D’ Aponte Raffaele ha emesso la seguente determinazione
Considerato che avendo la Società delle Tramvie Sorrentine fatto istanza ai comuni serviti per ottenere un sussidio, trovandosi in difficilissime condizioni economiche, i rappresentanti tutti dei Comuni interessati addì 21 ottobre 1917 stabilirono già di corrispondere un sussidio mensile di lire millecinquecento da ripartirsi in ragione della popolazioni dei detti comuni, e della distanza di ciascun comune dalla stazione ferroviaria di Castellammare.
Considerato che il R. Commissario di Vico Equense, con proprio deliberato del 16 corrente, pur essendo favorevole al pagamento del sussidio, ritenne invece ripartire in ragione della lunghezza chilometrica dei tratti di strada di appartenenza a ciascun comune, giusta l’ articolo 3° dello Statuto e contratto ci concessione della Tramvia.
Atteso che allo scopo di definire la pratica, senza ulteriore ritardo, per evitare la sospensione del servizio, con indiscutibile danno della popolazione, fu indetta dal Commissario di Sorrento, altra riunione in questo comune che è stata tenuta addì ventuno corrente, con l’ intervento di tutti i rappresentanti dei Comuni da Castellammare a Massa Lubrense.
Considerato, che, nella indicata riunione previa discussione ed esame dell’ affare, ammessa l’ urgenza e l’ utilità della corresponsione del sussidio, è stato di accordo stabilito di ripartirlo con i criteri adottati nella riunione del 21 ottobre passato anno ed è stata rifatta esattamente la ripartizione stessa;
Attesoché a questo comune spetta di corrispondere Lire 280 mensili;
Con i poteri del Consiglio
Delibera
Corrispondersi alla Società delle Tramvie Sorrentine, il sussidio di lire duecentottanta a far tempo dal 1° gennaio 1918 e per la durata della guerra, con mandato da emettersi dal fondo apposito del Preventivo del corrente esercizio, e ciò a condizione però che il numero delle corse tramviarie non dovrà essere inferiore a quello dell’ orario del 1° ottobre 1917 e che restar debbano impregiudicate le vertenze esistenti tra Consorzio e Società.

Delibera N° 14
Nomina degli amministratori della Chiesa di Sant’ Antonino
Il Commissario Straordinario pel Comune di Sorrento, Cav. Giobbe Dott. Ernesto, assistito dal Segretario Comunale D’ Aponte Sig. Raffaele
Considerato che la commissione amministrativa della Chiesa Comunale di Sant’ Antonino, va rinnovata per compiuto periodo di nomina;
considerato essere urgente provvedere alla ricomposizione dell’ amministrazione dell’ indicata chiesa;
con i poteri del Consiglio
Delibera
Nominare i Signori D’ Apreda Enrico fu Luigi, Miccio Carlo fu Antonino e Cariello Giuseppe fu Raffaele, amministratori della Chiesa Comunale di S. Antonino pel triennio 1918-1920.
Così deliberato
Il Commissario Prefettizio
Ernesto Giobbe
Il Segretario Comunale
Raffaele D’ Aponte

Il Segretario del Comune di Sorrento dichiara che l’ avanti esteso verbale di deliberazione venne pubblicato all’ albo pretorio il giorno di Domenica 24 Marzo 1918, e che non vi è stata, contro di esso alcuna opposizione.
Sorrento 25 Marzo 1918
Il Segretario Comunale
Raffaele D’ Aponte
Clicca qui per andare alla pagina in cui sono contenuti: l’ indice delle delibere adottate dal Commissario Prefettizio per l’ amministrazione straordinaria di Sorrento, con i poteri del Consiglio Comunale, durante il 1918 ed i link per accedere ai vari provvedimenti