Concerto di Enzo Avitabile nella Cattedrale di Sorrento

Nell’ ambito dei concerti destinati a caratterizzare la terza edizione della rassegna “Suonidivini divino vino”, il 9 novembre 2013, il Duomo di Sorrento – a partire dalle ore 20,30 – ospiterà il concerto che vedrà impegnati Enzo Avitabile (voce, arpina e sax), Gianluigi Di Faenza (chitarre), Marco Pescosolido (Violoncello), Carlo Avitabile (cassa, tamburo, tamburrino e castagnette), con la partecipazione del coro della Cattedrale di Sorrento.
Mentre ci si prepara a festeggiare il natale 2013 a Sorrento, quindi, sarà un appuntamento con la musica – e non solo con la musica – a far sì che la Terra delle Sirene eserciti, ancora una volta, il suo fascino anche grazie alla capacità di proporre un appuntamento particolarmente originale.

Sorrento e il concerto di Enzo Avitabile

La locandina del concerto di Enzo Avitabile nella Cattedrale di Sorrento

Il concerto – il cui ingresso è libero – sarà caratterizzato da un repertorio elaborato nell’ ambito di un progetto – ricerca con il quale proprio Enzo Avitabile, nell’ accendere i riflettori sulla musica napoletana cerca di far uscire questo genere dagli aspetti folkloristici per ricongiungerla naturalmente – come si legge in un depliant che reclamizza l’ evento – alle fonti sonore, fatte di canti di lavoro e villanelle e, al contempo, propone canzoni completamente inedite scritte nel cemento della città, con uno sguardo al passato ed il cuore che respira l’ odore del futuro.
Non a caso, il titolo del concerto di Enzo Avitabile a Sorrento è: ”Napoletana”. Grazie ad esso una musica nuova, nata da un’ arte antica, originale e piena di sentimento, ricercata e innovativa nel linguaggio, potrà avere libero sfogo ed essere apprezzata dal pubblico nell’ esclusivo contesto della Cattedrale di Sorrento.
Come hanno avuto modo di puntualizzare gli organizzatori dell’ evento, si tratta di “un progetto artistico che nasce da una grande volontà di recupero dell’ antico lirismo napoletano, di quella parte poetica più pura che da sempre si è difesa dal pericolo di essere impolverata e sbiadita dalla pericolosa e stereotipata cartolina folkloristica che da sempre si cerca di portare nel mondo; una Napoli fatta prevalentemente dall’ apparire e poco dall’ essere”.
Anche in questa circostanza, però, la serata non sarà esclusivamente dedicata alla musica dal momento che, chi lo desidera, potrà visitare – nei locali della sagrestia del Duomo di Sorrento – la esposizione delle “Miniature musicali di Raffaele Auricchio e Vincenzo Pisapia” e quella delle “Percussioni del mondo Frame Drums – I tamburi a cornice e le tamorre di Emidio Ausiello e Michele Maione”.

Non meno ammiccanti, infine, sono le degustazioni di vini e prodotti tipici locali previste nel piazzale antistante la Cattedrale di Sorrento.
Perle famiglie che vantano la presenza di bambini è previsto un servizio ludoteca.
Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere ai numeri:
328-2005169
335-5319984
Fabrizio Guastafierro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*