Osservatorio sul Turismo

Perché dedicare un osservatorio sul turismo di Sorrento?
Perché Sorrento, come certificato dall’ ISTAT, è risultata essere nel 2015, tra le prime venti località Italiane che hanno registrato il più elevato numero di presenze.
Perché la filiera turistica – intesa come insieme articolato che vede coinvolte strutture ricettive, tour operators, agenzie di viaggio, guide turistiche, aziende impegnate sul fronte della ristorazione, imprese di attraction, etc. – è il fulcro dell’ economia sorrentina.
Tanto è vero che Gaetano Mastellone, affermato economista sorrentino, che, da lungo tempo, ricopre la carica di Vice Presidente Nazionale dell’ OBI (Osservatorio regionale Banche Imprese di Economia e finanza) e gode di grande fama e di particolare prestigio – tanto a livello nazionale, quanto a livello internazionale – a più riprese ha avuto modo di evidenziare il fatto che proprio la filiera turistica di Sorrento rappresenta circa il 90% del PIL in ambito locale.
A prescindere dagli aspetti che riguardano la redditività che il comparto è capace di produrre, non deve essere trascurato, inoltre, l’ importante funzione che le imprese turistiche, svolgono sul fronte occupazionale.
Alla luce di queste premesse, quindi, risulta evidente che quando si parla di turismo a Sorrento, si finisce di parlare di un fenomeno capace di generare ricchezza, posti di lavoro e di incidere su un tessuto sociale che, fin dai secoli scorsi, ha individuato nell’ arte dell’ ospitalità e dell’ accoglienza il volano della propria economia oltre che una fonte di benessere.
Peraltro i fenomeni che vedono interessati innanzitutto gli hotel di Sorrento offrono numerosi, interessanti e singolari spunti di riflessione.
Basti dire che fin dall’ inizio del III millennio, nella città del Tasso, l’ industria alberghiera non solo non ha conosciuto battute d’ arresto, né fasi regressive, ma ha registrato sistematici incrementi – sia in termini di arrivi che in termini di presenze – che si sono accentuati soprattutto a partire dal 2010.
Gli alberghi di Sorrento, dunque, non hanno subito gli effetti delle crisi che, ad esempio, in epoche più o meno recenti, hanno visto interessati i flussi turistici provenienti dall’ Italia, o dalla Germania, ma hanno mantenuto standard più che soddisfacenti.
Peraltro approfondendo i dati che vedono interessati proprio gli hotel sorrentini si ha modo di rilevare che le percentuali relative alle nazioni di provenienza dei propri ospiti, si discostano – talvolta in maniera anche significativa – da quelli che si registrano su scala nazionale.
Al di là degli aspetti quantitativi, comunque, la Terra delle Sirene riesce a mantenere anche elevati standard qualitativi.

Lo testimoniano in maniera inequivocabile i molteplici riconoscimenti attribuiti proprio alla Città di Sorrento da portali di prenotazione su internet e tour operator che detengono posizioni di leaership a livello internazionale.
In quest’ ultimo ambito, ad esempio, deve essere ricordato che sempre la stessa Sorrento ha conseguito numerosi “award” dal portale Trivago.
Tra questi ultimi quello per la prima posizione ottenuta nel 2014 quale località turistica in possesso della migliore “web reputation” (nel 2013 si era classificata al secondo posto nella classifica mondiale e nel 2015 si è piazzata in terza posizione).
Tutto questo per non parlare dei tanti premi assegnati tanto alla città quanto agli albergatori nell’ ambito dei Travelers’ Choice Hotel Avard, promosso dal noto sito di Viaggi “TripAdvisor”.
E sempre le strutture alberghiere sorrentine hanno recitato la parte del leone anche nel già citato mondo di Trivago conquistando numerosi posti nelle “top ten” dei migliori hotel del mondo stilate per varie categorie.
Come già evidenziato, insomma, gli spunti da prendere in considerazione sono tantissimi.
A partire, ad esempio, dall’ analisi dei dati relativi agli arrivi, alle presenze ed ai soggiorni che animano le stagioni turistiche sorrentine.
Partendo da queste premesse, dunque, abbiamo ritenuto di riservare un ampio spazio de”ilmegliodisorrento” ad un osservatorio sul turismo a Sorrento.
Si tratta di un focus permanente che ci auguriamo possa affrontare – anche mediante autorevoli contributi – in maniera esauriente, corretta e scrupolosa una materia che sicuramente merita attenzione.
Fabrizio Guastafierro
© Nessuna parte può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo elettronico, meccanico o altro, senza l’ autorizzazione scritta dell’ autore.