Sorrento mare

Il mare di Sorrento e, più in generale, il mare della Penisola Sorrentina, è considerato come una delle attrazioni più suggestive della Costiera che prende il nome dalla Città del Tasso.
La sua bellezza ed il suo fascino sono state capaci di conquistare le attenzioni e l’ ammirazione generale fin da epoca remota. Al punto che già in epoca greco-romana, per immortalarne la sua capacità di seduzione, si consolidò la convinzione che proprio nei mari della Penisola Sorrentina, avessero la propria dimora le Sirene. E non è un caso se oggi, a distanza di svariati millenni, la Costiera Sorrentina viene indicata ancora come Terra delle Sirene.
Si tratta di un mito che ha trovato la sua più celebre cassa di risonanza nell’ Odissea di Omero. Secondo il celebre poeta greco, infatti, Ulisse nel passare in prossimità dei mari sorrentini, dove le sirene erano abituate ad incantare i naviganti con il loro canto e la loro avvenenza, si fece legare all’ albero maestro della propria nave pur di ammirare queste fascinose creature – per metà donne e per metà pesci – ed ascoltare le melodie da esse intonate.
In realtà si ha motivo di credere che, ricorrendo ad un improbabile racconto, Omero – con i suoi versi poetici – abbia voluto rendere tangibile la capacità del mare sorrentino di esercitare capacità ipnotiche di tale portata da indurre chiunque a restare per sempre in luoghi considerati incantevoli.
Di fatto, con il passare dei secoli, il mare della Costiera Sorrentina, non solo ha mantenuto la sua fama e le sue capacità di estasiare ogni genere di visitatore, turista ed ospite, ma ha visto accrescere la sua notorietà, grazie alle opere di tanti artisti ed uomini di cultura che – soprattutto all’ epoca del Grand Tour Internazionale – non solo hanno ritenuto che Sorrento fosse una delle tappe da non perdere, ma che si trattasse di una località capace di ispirare le proprie opere.

Scedrin

L’ antica marina piccola sorrentina immortalata in un dipinto di Scedrin

E’ accaduto così che la Penisola Sorrentina si è ritrovata ad assumere il ruolo di “musa ispiratrice” per veri e propri capolavori dell’ arte pittorica e letteraria.
Oggi, il litorale di Sorrento e, più in generale, il litorale della Penisola Sorrentina, continuano a mantenere inalterato il loro antico fascino. Le spiagge di Sorrento, i lidi di Sorrento, gli stabilimenti balneari di Sorrento, così come le marine di Sorrento, sono al centro dei desideri di quanti desiderano regalarsi momenti di puro relax a contatto con la natura in uno dei luoghi più incantevoli del mondo.
Si tratta degli stessi panorami che così come, in passato, hanno ispirato pittori e letterati, oggi ispirano registi alla ricerca di scenografie incantevoli. Non è un caso, infatti, che al nome del mare della Costiera Sorrentina sono associate almeno un centinaio di pellicole cinematografiche e che i mari della Costiera Sorrentina continuino a richiamare le assidue visite di star del mondo del cinema e della canzone oltre che VIP d’ ogni nazionalità.
Attualmente la costa della Penisola Sorrentina gode delle protezioni e delle misure di salvaguardia che sono tipiche delle poche Aree Naturali Marine Protette presenti in tutta Italia.
Tra i “territori” inclusi nell’ Area Marina Protetta Punta Campanella (questo è il nome del parco marino della terra delle Sirene, figurano il litorale di Massa Lubrense, il litorale di Sorrento, il litorale di Sant’ Agnello, il litorale di Piano di Sorrento, il litorale di Vico Equense ed il litorale di Positano.
Fabrizio Guastafierro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*