Spiagge, lidi e bagni di Sorrento

Bagni della regina Giovanna a Sorrento

Veduta del Capo di Sorrento

A partire dalla zona della cosiddetta Riviera Massa (che si trova al confine con Sant’ Agnello), la costa di Sorrento presenta un succedersi di spiagge, lidi, scogliere ed insenature davvero incantevoli ed adattissime per concedersi una giornata di mare a Sorrento.
In questo senso le offerte disponibili sono molte ed è possibile scegliere non solo tra gli stabilimenti balneari della Marina grande di Sorrento e gli stabilimenti balneari della marina Piccola di Sorrento (che sono tra i più noti ed ambiti della zona), ma anche tra quelli che, in un certo senso, sono meno noti, ma non meno affascinanti.
Dirigendosi verso il Capo di Sorrento, ad esempio, si incontra la Spiaggia della Tonnarella a Sorrento (a cui si può accedere soltanto utilizzando un’ ascensore resa disponibile dall’ omonimo Hotel La Tonnarella).
Si tratta di una spiaggia ricca di ciottoli che si trova all’ interno di una affascinante insenatura nella roccia che caratterizza la costa nel tratto compreso tra la Marina Grande e la Punta del Capo di Sorrento. Per accedervi e per usufruire dei servizi sono previsti dei corrispettivi.

Giunti al Capo di Sorrento, invece, seguendo una caratteristica stradina di campagna, ci si può indirizzare verso l’ area Archeologica dei cosiddetti Bagni della regina Giovanna.
E’ questa, sicuramente, una delle zone più incantevoli della Penisola Sorrentina. Qui ci si può immergere nelle acque di una piccola conca dove si vuole, per l’ appunto, che anticamente la Regina Giovanna D’ Angiò non solo si dedicasse ai bagni di mare, ma anche ad intrattenimenti particolarmente erotici.
La piccola conca che comunica con il mare aperto solo tramite un piccolissimo arco naturale, è poco distante da una scogliera (anch’ essa ideale per trascorrere una giornata a contatto con la natura in riva al mare) dalla quale, tra l’ altro, si può ammirare l’ isolotto del Vervece.
Seguono – in direzione Massa Lubrense – lo stabilimento balneare de La Solara (accessibile anche a piedi dalla zona archeologica cui si è fatto riferimento in precedenza), la scogliera, una spiaggetta privata conosciuta anche con il nome di Spiaggia dei Preti o (come spiaggia “O’ Circo”), la scogliera della Pignatella e la Marina di Puolo. Gran parte di quest’ ultima rientra nel territorio di Massa Lubrense.
Fabrizio Guastafierro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*