Varie su Marina Grande a Sorrento

Durante i primi anni del nuovo millennio, la Marina Grande è stata al centro di grandi attenzioni da parte del Comune di Sorrento che ha ritenuto di presentare alla Regione Campania un interessante progetto per il risanamento ambientale della stessa Marina Grande e per la rifunzionalizzazione del suo porticciolo.
Il progetto, elaborato dall’ Ingegnere Antonino Fiodo, – soprattutto nell’ elaborato generale che riguarda lo studio di fattibilità contiene interessanti notizie riguardanti l’ antico borgo marinaro sorrentino, oltre che spunti di riflessione e ed ipotesi progettuali che hanno lasciato un segno profondo nella storia della Città del Tasso. Ciò soprattutto perché si è tenuta nella debita considerazione l’ esigenza di riconvertire la zona assicurandole un processo di modernizzazione economica che, partendo dalla salvaguardia e dalla valorizzazione delle risorse ambientali, fosse in grado di trasformare un borgo di pescatori in una realtà in grado di imporsi in ambito turistico ed in particolare in ambito diportistico e crocieristico.
Sebbene destinato a produrre effetti sotto il profilo tecnico, il lavoro contiene spaccati degni di interesse perché ricco di riferimenti storici, geologici, culturali e socio-antropologici.
E’ questa una delle ragioni che ci induce a pubblicarne, di seguito, ampi stralci.
La sua proposizione, infatti, consente di acquisire interessanti notizie ed intriganti informazioni sul contesto marinaro sorrentino e, al tempo stesso, di mettere a fuoco le potenzialità di un ambiente quasi unico al mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*