Il marengo sorrentino compie 50 anni

Esattamente 50 anni fa, nel 1971, Sorrento, assieme ad un’altra decina di località turistiche italiane fu al centro di una singolare iniziativa.
Nelle vetrine delle migliori oreficerie del Belpaese (ma anche in alcuni istituti bancari), furono esposti i “marenghi di Sorrento” destinati a catturare l’ interesse e la curiosità di collezionisti appassionati di numismatica, ma anche di amanti di “cose di Sorrento” e dei turisti in genere.
Difficile attribuire una definizione corretta a questi esemplari, perché in effetti il nome richiama quello di più o meno antiche monete.

Il Marengo di Sorrento porta il nome di una moneta, ma i collezionisti lo considerano un gettone

Alcuni le indicano come “medaglie”, ma per gli addetti ai lavori, anche se si tratta di “marenghi” realizzati utilizzando metalli pregiati (argento ed oro), la loro categoria è quella dei gettoni da collezione.
Trattandosi di un argomento che riteniamo capace di stimolare curiosità e, comunque, meritevole di conservare un posto nella storia della Terra delle Sirene, abbiamo pensato di dedicare un piccolo approfondimento alla materia.
Chi è interessato, può scaricare una mini-pubblicazione utilizzando il seguente link:
https://www.ilmegliodisorrento.com/wp-content/uploads/2021/08/Marenghi-sorrentini.pdf

Buon divertimento e buona lettura
Fabrizio Guastafierro