18) I censimenti ISTAT e la mobilità in penisola Sorrentina

LA MOBILITA’
Il Censimento della Popolazione e il Censimento dell’ Industria e dei Servizi, condotti dall’ ISTAT con cadenza decennale, costituiscono la fonte principale di informazione per l’analisi della mobilità pendolare per motivi di lavoro/studio. Essi, infatti, non forniscono alcun ulteriore dato a proposito degli spostamenti occasionali, né a proposito della popolazione presente ma non residente, né tantomeno a proposito dello spostamento durante il lavoro.
Parte dell’ indagine che costituisce il Censimento della Popolazione, infatti,è rivolta a determinare la necessità di effettuare spostamenti per motivi di lavoro/studio, il luogo di destinazione, il mezzo impiegato per lo spostamento e il tempo di viaggio.

Inoltre, entrambi i censimenti fanno riferimento ad una zonizzazione territoriale composta dalle “sezioni di censimento”: ogni comune viene suddiviso in più zone ed ogni dato raccolto è elaborato alla zona di riferimento. La zonizzazione è piuttosto dettagliata e si è provveduto all’ accorpamento delle quasi 190 sezioni di censimento dalle quali risulta una zonizzazione di riferimento composta da 60 “zone di traffico”. I principali dati derivati dai Censimenti ISTAT sono stati riferiti alla zonizzazione di Carta 4.1 e riportati in Tab 4.2.

© Testo integralmente tratto dalla Tesi di Laurea intitolata “Il sistema dell’ accessibilità in Penisola Sorrentina”, discussa dal Dott. Marco Fiodo, nell’ anno accademico 2000/2001 presso la Facoltà di Scienze politiche dell’ Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Relatore Prof. Italo Talia.
Nessuna parte può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo elettronico, meccanico o altro, senza l’ autorizzazione scritta dell’ autore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*