2) Il territorio della Penisola Sorrentina

Capitolo I
IL TERRITORIO: Inquadramento territoriale
La Penisola Sorrentina chiude il Golfo di Napoli a sud; si affaccia a nord verso il Vesuvio e verso la città di Napoli, a ovest verso l’ isola di Capri e confina con la Costiera Amalfitana in provincia di Salerno (vedi Figura 1.1).
Il territorio della penisola in Provincia di Napoli è suddiviso tra sei comuni: da est verso ovest si susseguono Vico Equense, Meta, Piano di Sorrento, Sant’ Agnello, Sorrento e Massa Lubrense.
Cinque comuni si affacciano al mare su entrambi i versanti dei golfi di Napoli e di Salerno, solo il comune di Meta, ricompresso tra Vico e Piano, non si affaccia sul golfo di Salerno; il territorio comunale di Vico Equense confina con quello di Castellammare di Stabia (Napoli) e con quello di Positano (Salerno), il comune di Massa Lubrense si affaccia verso l’ isola di Capri.
Il territorio di Vico Equense è quello più esteso (misura quasi 30 chilometri quadrati), Massa misura circa 20 chilometri quadrati. Sorrento 10, Piano 7, Sant’ Agnello 4 e Meta 3.
Il centro abitato di Vico Equense non è attraversato dalla strada statale 145 (esiste una galleria di circa 1,5 Km. Che lo by-passa a monte); i tre comuni di Meta, Piano e Sant’ Agnello, praticamente una urbanizzazione continua, sono attraversati dalla statale 145 che, solo in corrispondenza dell’ abitato di Sorrento, si indirizza su una variante di circonvallazione del centro storico (via degli Aranci). La SS 145 non raggiunge Massa Lubrense, presso Capo di Sorrento devia verso l’ interno fino a raggiungere, attraverso Sant’ Agata sui due golfi e colli di Fontanelle, la cittadina di Positano.
Esiste un’ altra strada statale, la 163, che collega Meta al versante sud della penisola attraverso la Trinità, by-passando l’ itinerario esteso della SS 145; inoltre la statale 269, in territorio di Vico, collega il capoluogo col monte Faito attraverso Massaquano e Casola.
© Testo integralmente tratto dalla Tesi di Laurea intitolata “Il sistema dell’ accessibilità in Penisola Sorrentina”, discussa dal Dott. Marco Fiodo, nell’ anno accademico 2000/2001 presso la Facoltà di Scienze politiche dell’ Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Relatore Prof. Italo Talia.
Nessuna parte può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo elettronico, meccanico o altro, senza l’ autorizzazione scritta dell’ autore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*