28) Mobilità in Penisola Sorrentina: i nodi da sciogliere a proposito del casello autostradale della A3

LA MOBILITA’ PRIVATA IN PENISOLA SORRENTINA
Il casello di Castellammare di Stabia
La penisola sorrentina è relazionata alla rete autostradale nazionale dal casello di Castellammare di Stabia sulla A3 Napoli – Salerno. Il casello di Castellammare dista 23 km dal casello di Napoli centro-porto, 25 km dalla barriera di Salerno. Esso è collegato alla SS 145 attraverso la zona collinare di Castellammare di Stabia da una viabilità piuttosto veloce.
La relazione tra la penisola Sorrentina e l’ autostrada è caratterizzata da due punti di rallentamento e congestione del traffico (nelle fasce di punta estive): l’ area di accesso al casello e il km 12 della SS 145, in corrispondenza del quale, in comune di Castellammare di Stabia, si trovano alcuni stabilimenti balneari.
L’ autostrada Napoli – Salerno è in concessione alla Autostrade Meridionali SPA, in essa vige il sistema di esazione in aperto (solo in entrata all’ autostrada), per cui è possibile disporre dei dati relativi ai soli movimenti di ingresso in stazione.
I dati che sono stati resi disponibili riportano un accesso mensile al casello autostradale di Castellammare di Stabia che valeva 444000 veicoli totali al mese di marzo ’97, 426000 ad agosto ’97, 465000 a marzo ’98 e 471000 ad agosto ’98.

I veicoli leggeri, classe A, rappresentano il 90% del totale nel mese di marzo, il 92-93% nel mese di agosto. Il valore totale di frequentazione del casello evidenzia una non grande variazione fra marzo e agosto (un anno si registra un contenuto calo, l’ anno successivo un modesto aumento), a fronte di un costante aumento fra il ’87 e il ’98.
La verifica dei dati giornalieri condotta nei mesi di marzo e agosto ’98 evidenzia, per il mese di marzo, un carico maggiore nei week-end e, per il mese di agosto, il fenomeno contrario. I valori in assoluto più alti sono registrati in due domeniche di marzo e nella giornata di lunedì 3 agosto (cfr. Fig. 4.6).
I dati orari di ingresso al casello, per il mese di marzo, evidenziano le punte assolute (superiori ai 1000 veicoli totali) nella fascia oraria della prima mattina (7.00/9.00) nei giorni festivi e nella fascia tardo pomeridiana (16.00/20.00) nei giorni festivi (domenica). Il mese di agosto, nella prima e nell’ ultima settimana ricalca abbastanza fedelmente l’ andamento di quello di marzo; le due settimane centrali registrano solo le punte dei giorni festivi, i valori relativi alle giornata lavorative solo raramente raggiungono i 900 veicoli totali.
Sia nel mese di marzo che in quello di agosto si registrano punte relative di accesso al casello (800 – 1000 veicoli totali) nelle ore notturne (23.00/2.00) comprese tra sabato e domenica (primo, terzo e quarto week-end di Marzo e tutti i week-end di agosto, cfr. Fig. 4.7).

© Testo integralmente tratto dalla Tesi di Laurea intitolata “Il sistema dell’ accessibilità in Penisola Sorrentina”, discussa dal Dott. Marco Fiodo, nell’ anno accademico 2000/2001 presso la Facoltà di Scienze politiche dell’ Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Relatore Prof. Italo Talia.
Nessuna parte può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi mezzo elettronico, meccanico o altro, senza l’ autorizzazione scritta dell’ autore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*