Catalogo della Mostra sul mare e sulla marineria a Sorrento

La mostra intitolata “La Marineria della Penisola Sorrentina e la cantieristica in legno da Marina d’ Equa a Marina Grande”, (ospitata nei locali della Fondazione Sorrento, in Villa Fiorentino, fino al 26 giugno 2011) dispone di un magnifico catalogo curato da Biagio Passaro e Massimo Maresca.La pubblicazione – editata da Confine edizioni – risulta essere ricca di notizie interessanti oltre che di immagini che spaziano dalla proposizione di mappe nautiche della penisola sorrentina a quella di stampe, dipinti e fotografie di barche in legno della Penisola Sorrentina (feluche, tartane brigantini, gozzi, etc.) e non solo della Terra delle Sirene. Ad esse si accompagnano riproduzioni di ex voto, foto di equipaggi, progetti, dipinti e fotografie di alcuni dei più celebri armatori della Costa Sorrentina e tanto altro ancora.Il libro, particolarmente interessante (anche perché capace di fornire uno spaccato su un settore che, soprattutto in passato, ha alimentato l’ economia della Costiera Sorrentina) non è da considerare solo come una testimonianza della esposizione realizzata a Sorrento, ma offre significativi spunti di approfondimento tanto per gli amanti della storia della marineria in Penisola Sorrentina, quanto per coloro che amano la storia locale, o – più in generale – per quelli che sono legati alla storia delle vicende marinare.Si tratta, in ogni caso, di un libro notevole che merita attenzione sotto molteplici punti di vista ed è tra quelli che non ci si può lasciare sfuggire.
La pubblicazione – il cui costo al pubblico è di 25 euro – si articola contiene i seguenti capitoli:
Navi nel XVIII secolo;
Navi nella prima metà dell’ Ottocento;
Navi nella seconda metà dell’ Ottocento;
Navi di ferro e acciaio;
I cantieri navali della Marina di Cassano;
I cantieri navali di Alimuri a Meta;
I costruttori navali;
I costruttori navali di Meta;
Capitani ed equipaggi;
La navigazione;
La manovra delle vele;
Casse da marinaio;
I pericoli del mare e la religiosità;
Gli ex voto;
Armatori di Piano di Sorrento;
Gli armatori Cafiero di Piano di Sorrento;
L’ armatore Salvatore Maresca;
L’ armatore Francesco Saverio Ciampa;
Gli armatori Russo;
Gli armatori di Meta;
Tommaso Astarita;
Gli armatori Cafiero ‘e Masano;

Gli armatori Longobardo;
Trapani;
Gli armatori di Vico Equense;
Associazione marittima di Mutuo Soccorso;
Le Compagnie di assicurazioni e cambi marittimi;
La Mutua Assicurazione Sorrentina;
Eduardo De Martino;
L’ Istituto Nautico Nino Bixio;
Museo Navale “Mario Maresca”;
Le feluche sorrentine;
Le feluche a motore;
Le motonavi;
Il Cantiere Cafiero di Alimuri;
Le officine di meccanica Gargiulo e Balsamo a Sant’ Agnello;
Il gozzo sorrentino;
I gozzia motore;
L’ antico cantiere del legno;
Il restauro del santa Rosa;
Maestro d’ ascia Cataldo Apreda e famiglia;
Collezione Carlo Di Leva;
Marineria sorrentina e marineria di Gaeta: il “modello” del brigantino a palo Rosa Madre;
Bibliografia di Riferimento;
Fonti a stampa e archivistiche;
Referenze fotografiche e localizzazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*